Progetti all’estero

Cliccare sul pallino verde per ulteriori informazioni.
Per inserire i propri dati compilare ed inviare i moduli presenti nella sezione materiali.

Anno scolastico
Titolo progetto
Denominazione scuola
Codice meccanografico
Macroarea
Caratteristiche del progetto
Strutture ospitanti
Descrizione
Se altro descrivere
Obiettivi
Metodologie innovative
Altre collaborazioni
Link del progetto sul sito della scuola
Numero classi terze
Numero alunni classi terze
Numero classi quarte
Numero alunni classi quarte
Numero classi quinte
Numero alunni classi quinte
In orario curricolare ore
In orario extracurricolare ore
Durante la sospensione delle attività didattiche
Allegati
2016/2017“NAVIGANDO SI IMPARA”I.I.S."L. DI SAVOIA" Chietichis012006EsteroGrimaldi LinesPercorsi formativi svolti a bordo di unità navali con attività di alternanza scuola lavoro, realizzate a bordo di navi della Grimaldi Lines, destinazione Barcellona, correlati agli indirizzi di riferimento di seguito evidenziati:  Visita degli impianti principali ed ausiliari in apparato motore  Familiarizzazione con procedure, apparati, macchinari, strumenti e dotazioni relative la safety e la security  Familiarizzazione con sistemi, procedure ed esercitazioni di emergenza Attiva partecipazione alla tenuta della guardia in navigazione Uso dell’inglese tecnico con specifico riferimento all’applicazione in campo marittimo Partecipazione alle manovre di approccio, approdo e partenza Studio delle monografie tecniche. Le attività formative sono rivolte anche agli studenti diversamente abili, che sono stati coinvolti a pieno titolo nelle attivitàPercorsi formativi svolti a bordo di unità navali con attività di alternanza scuola lavoro realizzate a bordo di navi della Grimaldi LinesArricchire la formazione teorica acquisita in classe con attività pratiche sul campo e stimolare i giovani nella crescita personale; facilitare le scelte di orientamento professionale per un ingresso consapevole nel mondo del lavoro.- role playing: gli studenti sono chiamati ad immedesimarsi in ruoli diversi e ad ipotizzare soluzioni -outdoor training: analisi delle modalità con cui sono stati affrontati problemi operativi, simulando un contesto lavorativo realeiissavoiachieti.gov.it/asl8122914436
2016/2017GRIMALDI EDUCA – Navigando si imparaI.I.S. "U. POMILIO" Chietichis01600dEsteroGrimaldi LinesI percorsi formativi svolti a bordo delle navi sui collegamenti marittimi per la Spagna (Barcellona) sono stati canalizzati in base alle esigenze dell’indirizzo scolastico, in linea con progetti di alternanza scuola/lavoro previsti nel PTOF di Istituto. Si è attuato un percorso per classi di 15 max20 alunni, suddivisi durante la permanenza a bordo in gruppi da 5/7 alunni. La durata del viaggio è stata di quattro giorni e tre notti, per tre turni, con partenza nelle date: 08/03/2017-18/03/2017-08/04/2017. Le attività svolte a bordo della nave hanno riguardato:- Familiarizzazione con procedure, apparati macchinari, strumenti e dotazioni relative la safety e la security - Visita degli impianti principali ed ausiliari in apparato motore - Familiarizzazione con sistemi, procedure ed esercitazioni di emergenza - Uso dell’inglese tecnico con specifico riferimento all’applicazione in campo marittimo - Partecipazione alle manovre di approccio, approdo e partenza - Assistenza, manutenzione e gestione degli impianti di bordo, di propulsione e produzione di energia - Controllo alimentazione meccanica e termodinamica – pompe centrifughe - Approfondimento e familiarizzazione con i sistemi di automazione - Illustrazione della gestione degli impianti di bordo (health center, cucina) -Illustrazione dei sistemi di movimentazione di bordo Gli obiettivi che tale metodologia intende perseguire sono:  attuare modalità di apprendimento flessibili e equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo, che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l'esperienza pratica;  arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro, seppure in un momento di crisi congiunturale; favorire l'orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali;  realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e la società civile che consenta la partecipazione attiva di tutti i soggetti; Finalità educative:  rafforzare nelle alunne e negli alunni l’autostima e la capacità di progettare il proprio futuro; sviluppare e favorire la socializzazione in un ambiente nuovo; favorire la comunicazione con persone che rivestono ruoli diversi all’interno della società e del mondo del lavoro;  promuovere un atteggiamento critico e autocritico rispetto alle diverse situazioni di apprendimento; promuovere il senso di responsabilità rafforzare il rispetto delle regole.Si è ricorsi al LEARNING BY DOING: apprendimento attraverso il fare, attraverso l’operare, attraverso le azioni. Gli obiettivi di apprendimento si configurano sotto forma di “sapere come fare a”, piuttosto che di “conoscere che”; infatti in questo modo lo studente prende coscienza del perché è necessario conoscere qualcosa e come una certa conoscenza può essere utilizzata. In tali contesti di apprendimento lavorativo l’alunno persegue un obiettivo professionale concreto, applicando ed utilizzando le conoscenze e le abilità funzionali al raggiungimento dell’obiettivo stesso. Gli obiettivi dovranno motivare lo studente a mettere in gioco le sue conoscenze pregresse, creando una situazione ideale per l’integrazione delle nuove conoscenze. La finalità è migliorare la strategia per imparare, ove l’imparare non è il memorizzare, ma anche e soprattutto il comprendere. Altra metodologia impiegata è l’ OUTDOOR TRAINING: “Trasportarsi all’esterno “, venir fuori. Gli obiettivi perseguiti consistono nello sviluppare nei gruppi di lavoro l’attitudine necessaria a lavorare in modo strategico, coinvolgendo gli allievi in un ambiente e in situazioni diverse da quelle quotidiane, costringendoli a pensare e ad agire fuori dai normali schemi mentali e comportamentali, simulando un contesto lavorativo reale. L’obiettivo è far emergere i punti di forza e di debolezza del singolo e del gruppo in un contesto privo delle pressioni e dei condizionamenti quotidiani.http://www.iispomiliochieti.gov.it/asl48851006992032
2017/2018ASL ALL’ESTERO
LICEO SCIENTIFICO "M.V. POLLIONE" - AVEZZANOaqps03000qEsteroEdimburgo
Tenuto conto dell'indubbio valore formativo che un periodo di formazione all'estero rappresenta per uno studente della scuola secondaria di 2° grado sotto il profilo personale, culturale e professionale, il Liceo “Vitruvio” propone agli studenti delle classi Cambridge la possibilità di conciliare lo stage linguistico all’estero con un’attività di ASL, attraverso la stipula di convenzioni con la scuola ospitante
Gli studenti, durante le lezioni seguiranno un programma mirato ad acquisire l’uso appropriato della lingua inglese nell’ambito lavorativo, affrontando temi quali: l’utilizzo della corrispondenza aziendale via mail e verbale, simulazioni di colloqui di lavoro, lavori in team, collaborazioni, potenziamento delle capacità comunicative tra colleghi, preparazione di un CV
Inoltre il progetto con le strutture ospitanti prevede l’organizzazione di una o più visite aziendali a compagnie operanti in diversi settori tra cui:

▪ Amministrativo
▪ Marketing
▪ Turismo
▪ Pubblicità
▪ Hotel management
▪ Architettura
▪ Design
▪ Bellezza
▪ Eventi manageriali
▪ Meccanico o ingegneria elettronica
▪ Agricoltura e florovivaismo
http://www.scientificoaz.it37540